Prova Attitudinale superata

Pubblicato il 28 Gennaio 2013
Il 26 e 27 gennaio 2013 si è svolta a Borghetto (VT) la Prova Attitudinale di caccia per Retrievers. I giudici: Mr Luca Giuntoli e Mr Fiorino Battaglia.
La Prova Attitudinale ha lo scopo di selezionare i migliori cani e di valutare le qualità naturali della razza.

È richiesto:
1.     Un riporto marcato su un selvatico abbattuto
2.     Un recupero di un selvatico precedentemente abbattuto (blind)
3.     Un riporto dall’acqua

Il 26 hanno partecipato sia Zen che Joy.
Zen ha superato la prova con la qualifica di Molto Buono.
Joy invece è stata eliminata, ma avendo effettuato il riporto dall’acqua, le è stato comunque rilasciato il Certificato di lavoro in acqua della validità di due anni.

Il 27 Joy ha ripetuto la prova, superandola con la qualifica di Buono.
Ovviamente siamo molto felici del risultato conseguito e continueremo a lavorare con gioia coi nostri labrador!

In questi due giorni inoltre, ho avuto modo di assistere alla prova Novice e Open di Field Trial.
Sabato la classe Novice ha lavorato in Drive. Drive indica una battuta di caccia fissa: cane e conduttore si posizionano in linea davanti ai fucili e osservano i relativi punti di caduta del selvatico abbattuto. Al termine della battuta, un cane alla volta viene inviato a recuperare la selvaggina.
Domenica la classe Open ha lavorato in Walk Up. Questo indica una battuta di caccia in movimento: i concorrenti e i fucili si dispongono in linea e attraversano il campo di gara. Quando un selvatico viene abbattuto, ci si ferma e il giudice indica il cane che viene inviato a cercarlo e riportarlo.

Ritengo che sia stata un’esperienza molto arricchente poter osservare le prove di questi giorni perché da questo ho potuto cogliere tante cose sul modo di condurre un cane e sul suo lavoro. Inoltre mi sono resa conto della realtà e cioè che non sempre il cane rende per quanto è stato addestrato, che non sempre il conduttore riesce a guidarlo perfettamente verso il selvatico e tante altre varianti e situazioni che possono presentarsi e decretare il risultato più o meno positivo della partecipazione alla gara. Il cane può fallire così come il suo conduttore e semplicemente c’è da andare avanti e lavorare con impegno e passione cercando di sviluppare al massimo le potenzialità del proprio cane.

Ciò che mi ha veramente quasi commosso, è stato vedere per l’ennesima volta le splendide caratteristiche dei retrievers. Credo che sia unico il lavoro di caccia che svolgono e che sia speciale la loro collaborazione con l’uomo. Vedere questi fedeli amici pazientare silenziosamente al fianco del proprio umano fino al momento dell’invio. Poi farsi condurre con estrema fiducia verso il luogo di ricerca. Infine ritornare per donare con gioia il frutto di questa fatica, è veramente una scena di relazione, di collaborazione, di complicità che emoziona!

Non c’è che dire: i retrievers sono speciali!  

Foto della Prova Attitudinale

Aggiungi il tuo commento
Contatto Assisi (Perugia), Umbria Cell. +39 338.339 34 17 Marina D'Errico

© Gentlestep Labrador 2011-2022, Impressum

powered by GTWeb
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione