Trasmissione del colore

Originariamente il colore del Labrador era nero. Negli accoppiamenti ogni tanto e apparentemente casualmente nasceva qualche cane di colore marrone, definito poi chocolate.
Questi soggetti venivano soppressi e per questo è difficile trovare traccia di labrador color chocolate andando ai tempi dell’ origine della razza.
Con gli anni si arrivò a selezionare labrador di colore giallo a cui ben presto si diede una spiegazione di tipo genetico: non si trattava di un colore ma di un'alterazione della melanina deputata a dare il colore al pelo.
____________________________________________________________________

Il colore del mantello è dato dalla presenza della melanina, una sostanza che dà pigmento e che viene prodotta da cellule chiamate melanosomi. All’interno dei melanosomi vi è un enzima chiamato tirosinasi che permette la formazione della melanina a partireda molecole chiamate tirosina.
Il colore dei melanosomi è determinato dalla quantità di melanina che essi contengono.
All’ interno della struttura del pelo vi possono essere due tipi di melanina: eumelanina responsabile del colore nero o chocolate e feomelanina responsabile del colore giallo.
____________________________________________________________________

Nel Labrador la produzione di eumelanina o feomelanina è codificata dal locus E.
Il locus B controlla il pigmento attraverso il numero, dimensioni e distribuzione dei melanosomi all’ interno del pelo.

Sono stati identificati altri alleli su loci diversi in grado di giustificare i vari colori riportati nella razza.

L’allele A detto agouti  in presenza del doppio recessivo ee darà le tipiche sfumature del mantello giallo. As in presenza del doppio recessivo ee è responsabile del colore uniforme bianco o crema chiaro. As sarà responsabile del colore fox red diffuso sulla schiena e orecchie tipico di alcuni Labrador gialli.

Ma sono possibili tante altre combinazioni genetiche per azione di altri alleli come per esempio quelli del locus C (Concentration) dove il C darà il colore fox-red, mentre cd sarà responsabile del colore bianco, in quanto inibisce il pigmento rosso.

Il locus D (Diluition) darà un pigmento più o meno intenso e il locus S (Spotting) attraverso l’ azione esercitata dal gene darà una macchia bianca sul petto.
____________________________________________________________________

Il gene B cioè nero è dominante sul gene b cioè chocolate, questo vuol dire che per ottenere dei chocolate dovranno essere portatori del gene chocolate b entrambi i genitori.

Allo stesso modo il gene E cioè l’ estrinsecarsi del colore risulta dominante sul gene e ovvero il non estrinsecarsi del colore e questo stà a significare che per ottenere un cucciolo giallo dovranno essere portatori entrambi i genitori di almeno un gene recessivo e.
____________________________________________________________________

Per i soggetti di colore nero sono possibili i seguenti genotipi: BBEE ovvero nero dominante, BbEE nero portatore del gene chocolate, BbEe nero portatore sia di chocolate che di giallo, BBEe nero portatore di giallo.

Per i soggetti di colore chocolate le possibilità genotipiche sono: bbEE chocolate puro, bbEe chocolate portatore di giallo.

Per i soggetti di colore giallo esistono tre diversi genotipi BBee giallo definito puro, Bbee giallo portatore del gene chocolate, bbee giallo portatore di chocolate con naso e contorni palpebrali cioccolato e possibilità di occhi azzurri definito con terminologia anglosassone yellow-liver o dudley.

Gli accoppiamenti possono essere fatti tra tutti e tre i colori senza restrizioni ma l’obiettivo da perseguire nel selezionare gialli o chocolate è quello di avere dei soggetti con un buon pigmento. A tal proposito non è una buona cosa accoppiare gialli con chocolate e soprattutto perseguire questa strada per generazioni perché aumenterà esponenzialmente il rischio di ottenere gialli o chocolate
depigmentati e con occhi azzurri.

E’ possibile sapere con esattezza quale è il corredo genetico del proprio Labrador,attraverso un test su Dna eseguibile mediante prelievo di cellule della mucosa labiale e inviarlo ad una ditta americana la VetGen che potrà definire il genotipo.

Fonte: I diversi colori di mantello del Labrador Retriever, dott. Giovanni Majolino
 

In questa tabella è possibile valutare a partire dal colore dei genitori, quale sarà il colore dei cuccioli di un accoppiamento.


Le probabilità della trasmissione del colore:
  • NERO
  • NERO x GIALLO
  • GIALLO
  • NERO x MARRONE
  • MARRONE
  • MARRONE x GIALLO
Accoppiamento tra soggetti di fenotipo nero
Genitori Prima generazione (F1)
BBEE X BBEE   100% BBEE        
BBEE X BBEe   50% BBEE 50% BBEe      
BBEE X BbEE   50% BBEE 50% BbEE      
BBEE X BbEe   25% BBEE 25% BBEe 25% BbEE 25% BbEe  
BBEe X BBEe   25% BBEE 50% BBEe 25% BBee    
BBEe X BbEE   25% BBEE 25% BBEe 25% BbEE 25% BbEe  
BBEe X BbEe   12,5% BBEE 25% BBEe 12,5% BbEE 25% BbEe 12,5% BBee
        12,5% Bbee        
BbEE X BbEE   25% BBEE 50% BbEE 25% bbEE    
BbEE X BbEe   12,5% BBEE 12,5% BBEe 25% BbEE 25% BbEe 12,5% bbEE
        12,5% bbEe        
BbEe X BbEe   6,25% BBEE 12,5% BBEe 12,5% BbEE 25% BbEe 6,25% bbEE
        12,5% bbEe 6,25% BBee 12,5% Bbee 6,25% bbee  
Accoppiamento tra un fenotipo nero e un fenotipo giallo
Genitori Prima generazione (F1)
BBEE X BBee   100% BBEe        
BBEe X BBee   50% BBEe 50% BBee      
BBEE X Bbee   50% BBEe 50% BbEe      
BBEe X Bbee   25% BBEe 25% BbEe 25% BBee 25% Bbee  
BbEE X BBee   50% BBEe 50% BbEe      
BbEE X Bbee   25% BbEE 50% BbEe 25% bbEe    
BbEe X BBee   25% BBEe 25% BbEe 25% BBee 25% Bbee  
BbEe X Bbee   12,5% BBEe 25% BbEe 25% bbEe 12,5% BBee 25% Bbee
        12,5% bbee        
Accoppiamento tra soggetti di fenotipo giallo
Genitori Prima generazione (F1)
BBee X BBee   100% BBee        
BBee X Bbee   50% BBee 50% Bbee      
Bbee X Bbee   25% BBee 50% Bbee 25% bbee    
Accoppiamento tra un fenotipo nero e un fenotipo marrone
Genitori Prima generazione (F1)
BBEE X bbEE   100% BbEE        
BBEE X bbEe   50% BbEE 50% BbEe      
BBEe X bbEE   50% BbEE 50% BbEe      
BBEe X bbEe   25% BbEE 50% BbEe 25% Bbee    
BbEE X bbEE   50% BbEE 50% bbEE      
BbEE X bbEe   25% BBEe 25% BbEe 25% bbEE 25% bbEe  
BbEe X bbEE   25% BbEE 25% BbEe 25% bbEE 25% bbEe  
BbEe X bbEe   12,5% BbEE 25% BbEe 12,5% bbEE 25% bbEe 12,5% Bbee
        12,5% bbee        
Accoppiamento tra soggetti di fenotipo marrone
Genitori Prima generazione (F1)
bbEE X bbEE   100% bbEE        
bbEE X bbEe   50% bbEE 50% bbEe      
bbEe X bbEe   25% bbEE 50% bbEe 25% bbee    
Accoppiamento tra un fenotipo marrone e un fenotipo giallo
Genitori Prima generazione (F1)
bbEE X BBee   100% BbEe        
bbEE X Bbee   50% BbEe 50% bbEe      
bbEe X BBee   50% BbEe 50% Bbee      
bbEe X Bbee   25% BbEe 25% bbEe 25% Bbee 25% bbee  

Aggiungi il tuo commento
Contatto Assisi (Perugia), Umbria Cell. +39 338.339 34 17 Marina D'Errico

© Gentlestep Labrador 2011-2021, Impressum

powered by GTWeb
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione