Il cane e i mezzi di trasporto

I cani possono accompagnare i proprietari nei suoi spostamenti, purchè ciò avvenga tutelando il loro benessere e nel rispetto delle normative vigenti.

AUTOMOBILE
L'articolo 169 comma 6 del codice della strada
consente il trasporto di un solo animale domestico sul vano posteriore, senza bisogno di rete divisoria, purchè non costituisca impedimento o pericolo per la guida. vieta il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno, a meno che non vengano detenuti in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o altro analogo mezzo idoneo (questi, se installati in modo permanente, devono essere autorizzati dall'ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.).
Sanzioni in caso di violazioni:
1. Pagamento di una somma da euro 68,25 a euro 275,10
2. Decurtazione di 1 punto dalla patente

MOTOCICLI
L'articolo 170 comma 5 del codice della strada
prevede il trasporto degli animali sui veicoli a motore a due ruote purchè custoditi in apposita gabbia o contenitore, che non deve sporgere lateralmente rispetto all'asse dei veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso oltre i cinquanta centimetri, ossia non deve impedire o limitare la visibilità al conducente. Tuttavia, visto che alcuni Comuni italiani possono prevedere maggiori restrizioni, si consiglia di informarsi presso il comune di residenza.
Sanzioni in caso di violazioni:
1. Pagamento di una somma da euro 32,80 a euro 131,20
2. Decurtazione di 1 punto dalla patente

IN AUTOSTRADA
Alcune aree di servizio hanno allestito "Fidopark": delle aree apposite per cani e gatti ed anche la possibilità di un servizio veterinario fruibile in caso di necessità.
Mappa delle Fidopark attualmente presenti.

BICICLETTA
L'articolo 182 comma 3 del codice della strada, vieta ai ciclisti di condurre animali. Per il trasporto di animali si applica l'art. 170 del Codice della strada.

TAXI

Non esiste un unico regolamento per il trasporto degli animali sui taxi, in quanto è comunale. Dal momento che il tassista ha la facoltà di rifiutarsi di trasportare un animale sul proprio mezzo, è bene informarlo telefonicamente, in via preventiva, quando si prenota la corsa.

TRASPORTI URBANI (Autobus, Trenini e Metropolitana)
Il trasporto degli animali d'affezione su autobus, trenini e metropolitana non è disciplinato da una legge nazionale, ma dipende dal regolamento vigente in ogni città. Normalmente tutti consentono la salita dei cani purchè non sporchino e non disturbino gli altri passeggeri presenti. Ogni viaggiatore può portare con sè un solo cane di taglia piccola o media, munito di guinzaglio e museruola (essendo luogo pubblico), che non deve arrecare fastidio o danno a persone o cose, non deve ingombrare i passaggi nè le porte e deve avere il documento di viaggio per sè e per l'animale. E' anche tenuto a risarcire eventuali danni provocati dall'animale alla vettura, a cose o ad altri viaggiatori. Solitamente non sono ammessi più di due cani a vettura, ad eccezione dei cani guida per i non vedenti, che sono sempre ammessi e viaggiano gratuitamente. Alcune aziende di trasporto stabiliscono anche attravesro quale porta debbano salire.

NAVE E TRAGHETTI
I cani non sono ammessi sulle navi da crociera, mentre possono viaggiare in traghetto ed aliscafo. Tale trasporto non è disciplinato da leggi nazionali per cui ci possono essere regole diverse. Pertanto si consiglia di chiamare preventivamente la compagnia, in quanto le condizioni di viaggio possono variare. I cani di taglia media e grande possono viaggiare con guinzaglio e museruola e sono ospitati nel canile di bordo. Solo alcune compagnie consentono di albergare i cani di piccola taglia in cabina e di passeggiare sul ponte tenuto al guinzaglio. Per il trasporto dell'animale può essere richiesto un certificato di buona salute rilasciato dal veterinario e, nel caso dei traghetti diretti in Sardegna, viene richiesto il certificato che attesti la vaccinazione antirabbica.

AEREO
Le condizioni di viaggio variano a seconda del mezzo e della compagnia prescelta, per cui è bene informarsi chiamando preventivamente la compagnia. In aereo possono viaggiare in cabina come "bagaglio a mano" soltanto i cani di piccola taglia con un peso inferiore ai dieci Kg compreso il trasportino, le cui misure variano a seconda della compagnia (48x33x26 cm per Alitalia, 48x33x29 per Meridiana, 46x25x31 per AirOne), quelli di grande taglia viaggiano come "bagaglio registrato" e quindi nella stiva pressurizzata in gabbie rinforzate messe a disposizione dalla compagnia aerea o che si acquistano presso negozi specializzati. Alcune compagnie aeree, come la Britidh Airways, garantiscono l'assistenza di personale specializzato e in molti aeroporti sono previsti centri di assistenza e ristori per gli animali durante gli scali. Il comandante dell'aereo, con il consenso degli altri passeggeri, può consentire all'animale di uscire dalla gabbia durante il volo. Per ogni volo è consentito un solo cane in cabina. I cani guida per non vedenti possono viaggiare con il proprietario purchè muniti di museruola, gratuitamente e senza limite di peso. Se il viaggio è previsto oltre il confine italiano il cane deve essere munito di vaccinazione antirabbica in corso di validità e di Passaporto (documento obbligatorio dal 01/10/2004 per portare il cane all'estero, anche nell'Unione Europea. Viene rilasciato dai servizi veterinari delle Asl o anche dal proprio veterinario). Se la destinazione è al di fuori dell'UE, deve essere sottoposto alla titolazione degli anticorpi nei confronti della rabbia dopo almeno 30 giorni dalla vaccinazione. Inoltre alcuni Paesi impongoni altri interventi sanitari specifici (es. trattamenti antiparassitari), pertanto prima di prenotare il viaggio, è necessario informarsi all'ambasciata o all'ufficio consolare del Paese di destinazione. Per quanto riguarda il costo di trasporto informarsi la momento della prenotazione, in tutti i casi il pagamento si effettua in aeroporto, al momento della partenza.

TRENO
A partire da luglio 2012 sui treni italiani è possibile viaggiare con il proprio cane qualunque sia la taglia.
I cani di piccola taglia, (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard. E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore.
E’ inoltre consentito, per singolo viaggiatore, il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, tenuto al guinzaglio e munito di museruola:
  • Sui treni Espressi, IC ed ICN sia in prima che in seconda classe;sui treni Frecciabianca, ES* Italia e Frecciarossa e Frecciargento, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini;
  • Sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
  • Nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero.
In tutti i casi per il trasporto del cane è necessario acquistare, contestualmente al biglietto dell’accompagnatore (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%, anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business. E' valido solo se utilizzato per il treno e il giorno prenotato. Nel caso in cui si decide di viaggiare con l'amico a quattro zampe, dopo aver gia' acquistato un biglietto, e' necessario effettuare il cambio e congiuntamente acquistare il biglietto anche per il cane.
In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori l’accompagnatore dell’animale, unitamente all’animale stesso, su indicazione del personale del treno, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.
Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo.
Per il trasporto dei cani (escluso il cane guida dei non vedenti) è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Se trovati sprovvisti a bordo treno, si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.




Aggiungi il tuo commento
Contatto Assisi (Perugia), Umbria Cell. +39 338.339 34 17 Marina D'Errico

© Gentlestep Labrador 2011-2022, Impressum

powered by GTWeb
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione