Che razza di cane il Labrador Retriever

Mi piace partire da quanto ci dice lo standard ufficiale:

Aspetto generale: di costituzione robusta, compatto, molto attivo (il che esclude eccessivo peso corporeo o sostanza), cranio largo. Torace e cassa toracica larghi e profondi, rene e posteriore larghi e forti .

Caratteristiche: molto agile, fiuto eccellente, presa morbida, grande passione per l’acqua.
 
Temperamento: compagno devoto, che sa adattarsi. Intelligente, appassionato e disponibile,  con gran desiderio di compiacere. Di natura intelligente, non è mai aggressivo o inopportunamente timido.

Il labrador appartiene nella classificazione della FCI al gruppo 8: “Cani da riporto, da cerca e da acqua”. Il labrador è dunque un cane da caccia.
Questo è un primo dato, di rilevante importanza per meglio conoscere il nostro amico, ed è soprattutto ciò che gran parte delle persone che decide di averne uno, ignora.

Generalmente un cane da caccia è un cane che è particolarmente legato e collaborativo con l’uomo, e che mostra anche una certa dosa di autonomia unita ad una tempra medio - alta. Un cane che ha bisogno di lavorare, intendendo con questo l’essere impiegato in svariate attività che possano gratificarlo per quelle che sono le sue attitudini e anche scaricarlo della tanta energia presente.
A questo punto, abbiamo forse svelato uno dei falsi miti legati a questa razza, che nell’immaginario collettivo si traducono nell’idea che il labrador sia il cane da salotto per eccellenza, per non parlare poi della sua fama come baby sitter!

Nello standard abbiamo letto che è adattabile e di indole buona. Per questo gli odierni labrador resistono con docilità alle loro attuali vite familiari fatte di divano e di cartoni animati in compagnia di non poco insidiosi cuccioli umani! Ma diciamo che una vita fatta così, è un regalo che il nostro fedele amico ci dona con pazienza, non è certo il meglio per lui e per le sue attitudini.
Noi, dalla nostra parte, non possiamo abusare di tutto questo.

Non si può pretendere di avere un labrador e di gestirlo con due passeggiate al giorno attorno al quartiere per i bisogni. Così come non si può pretendere che sia il nostro sostituto nella gestione di un figlio, ignorando completamente che solo per la sua struttura robusta e muscolosa, può essere un serio pericolo per un piccolo umano.
Spesso, i più “esperti” pensano di venire incontro alle necessità di questo tipo di cane, relegandolo nel proprio giardino di casa. Se da un punto di vista di resistenza fisica, il nostro labrador probabilmente non soffrirà affatto giornate di pioggia - sottopelo impermeabile - e temperature basse, non si può dire lo stesso per quello che riguarda la sua socialità.
È un cane che ha ben fissato nella sua memoria di razza il rapporto e la collaborazione con gli uomini. È un cane assolutamente pro sociale e per questo sicuramente soffrirebbe molto ad essere isolato dal contatto quotidiano con la sua “famiglia”.
Tra l’altro questa spiacevole condizione, potrebbe portare all’accentuazione di caratteristiche tipiche di ogni cane da caccia, quali la predazione e la vigilanza. Con conseguenze poco equilibrate proprio per quanto riguarda la corretta gestione delle interazioni intra ed inter specifiche.

A questo punto abbiamo forse con sufficiente chiarezza affermato che il nostro labrador necessita di relazione e di attività.
 
Per questo le discipline cinofile ci vengono ovviamente incontro.

I Working Test (diversi esercizi di riporto con l’utilizzo dei dummies), i Field Trials (lavoro su selvatico abbattuto), Dummy Trial (simulazione di una prova di caccia con l'uso dei dummies), e perché no, anche l’Huntering (che prevede una prova di obbedienza, una di pista e una di riporto), costituiscono delle competizioni nelle quali il labrador retriever troverà enorme soddisfazione.

Tutto questo implica un certo impegno e una certa disponibilità di tempo. Se di queste cose non disponiamo, dobbiamo attrezzarci con la nostra fantasia e magari con l’aiuto di un educatore cinofilo, per creare all’interno delle giornate dei momenti di gioco e di “caccia”. Insomma trascorrere del tempo col nostro labrador e del tempo almeno in parte impegnato a fare qualcosa di interessante dal suo punto di vista!
 
 
Aggiungi il tuo commento
Contatto Assisi (Perugia), Umbria Cell. +39 338.339 34 17 Marina D'Errico

© Gentlestep Labrador 2011-2019, Impressum

powered by GTWeb
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione